Influencer, guida pratica per diventarlo

Influencer, guida pratica per diventarlo

giugno 12, 2018 0 Di Geco Marketing

Un tempo i ragazzini volevano essere dei calciatori e le ragazzine ballerine. Oggi i tempi sono cambiati e sia maschietti che femminucce sognano di diventare degli Influencer.

Cosa sono gli influencer?

Un influencer è una persona che vanta un certo livello di credibilità su un determinato argomento, e grazie alla sua presenza e influenza nei social media può essere un veicolo interessante per una marca. È importante non confondere l’influencer con i leader di opinione. Questi ultimi basano la propria notorietà grazie alla preparazione e conoscenza di un dato argomento. Quindi patrocina prodotti o aziende inerenti al suo settore, in quanto la sua funzione è quella di amplificare un messaggio (non obbligatoriamente di marca). L’Influencer invece, non è specializzato in un settore, ma veicola una marca o un prodotto solamente abbindola al suo nome, perché il suo lavoro, è quello di “influenzare” determinati comportamenti. Semplificando la definizione possiamo dire che il leader di opinione, grazie alla sua specializzazione in un determinato settore ha l’autorità per consigliare un determinato prodotto. L’influencer viene invece copiato, nell’utilizzare quello stesso prodotto.

Aziende e Influencer

Sono molti gli utenti dei social che cercano di aumentare i propri seguitori con il fine di poter guadagnare pubblicando foto e parti della propria vita. Dall’altro lato ci sono aziende che cercano canali per raggiungere il proprio target e se questo porta a risultati sono disponibili ad investire molti soldi. Per questo motivo le marche cercano e pagano gli influencer. Ad esempio, Kim Kardashian, la Influencer più famosa al mondo può richiedere fino a 500 mila dollari per una pubblicazione, questo grazie al suo seguito fatto di 94,8 milioni di follower, che convertono questa cifra esorbitante in un investimento fruttuoso.

Come diventare Influencer su Instagram

Come spiegato in precedenza, l’influencer è un utente che grazie alle sue pubblicazioni riesce a muovere e influire sulle decisioni delle persone, portandole a scegliere un prodotto anziché un altro. L’elemento caratterizzante è dato dal numero di follower che possiede, sommato alla capacità reale di stimolare gli acquisti. Infatti esistono molti utenti, che si hanno un gran numero di followers, ma non riescono a generare acquisti. Vediamo adesso come diventare influencer.

Per prima cosa crea un utenza Instagram

Non penserai di diventare un Influencer senza registrarti su Instagram? Su procedi subito con la registrazione. Se non hai mai fatto fotografie in posti fantastici, non preoccuparti su internet esistono molte banca dati, a pagamento ed anche free.

Acquista Followers falsi

A meno che tu non sia un personaggio conosciuto, che la gente seguirà per previo conoscimento, dovrai acquistare del pubblico. Per raggiungere il tuo obbiettivo è consigliabile “comprare” 1000 followers al giorno, e se le tue pretese sono superiori ed hai un budget adeguato puoi arrivare ai 15000 giornalieri. Il prezzo di mille seguitori varia fra i 3 e gli 8 euro, tieni in conto di prolungare l’investimento per un paio di mesi.

Acquista Like e Commenti

Adesso il tuo profilo ha molto seguito, ma gli mancano interazioni. Ricorda i follower che hai acquistato sono profili falsi, dovrai quindi investire per ottenere like (4-9 euro per 1000 like) e Commenti (0,10 euro). Adesso si che il tuo profilo comincia ad essere interessante.

Comincia a diventare Influencer

Per poter raggiungere il tuo obbiettivo dovrai trovare dei contenuti interessanti. Vanno bene le belle foto che hai trovato su internet (cerca di non pubblicare quelle protette da copywrite), ma dovrai cominciare a coinvolgere un pubblico vero. Dirigiti su un argomento. Ti piace la moda, benissimo fotografi con dei vestiti e magari esprimi un commento. Forse non hai un guardaroba così interessante. Allora dovrai elaborare un altro trucco. Puoi entrare in un negozio, mostrarti interessato o interessata ad un prodotto, provarlo, farti la foto, magari chiedendo consiglio e dire alla commessa che ci devi pensare. Non dovrai farlo spesso, perché le pubblicazioni non dovranno essere quotidiane, e ricorda di usare sempre hashtag (#) pertinenti.

Le aziende non ti cercano? Cercale tu

Molti brend cercano potenziali Influencer e se non ti hanno ancora contattato potresti farlo tu. Cerca le aziende che operano nel tuo stesso settore, e proponili di ricevere il prodotto per una prova in cambio di una pubblicazione, magari contornata da una stories. Moltissime non ti risponderanno nemmeno, ma forse qualcuna accetterà la tua proposta. In questo modo puoi cercare di diventare un Influencer. Una volta che avrai cominciato a muore i primi passi, e ottenuto dei risultati potrai contattare delle agenzie di Pubbliche Relazioni anche specializzate in Influencer. Se riuscirai a raggiungere questo passo, il tuo lavoro non consisterà unicamente nel pubblicare foto su Instagram, ma dovrai anche partecipare ad eventi e manifestazioni. Ricorda però, l’Influencer riesce ad influenzare e convertire gli investimenti se non lo farai le aziende ti abbandoneranno.

Come costruire il successo

La influencer più famosa in Italia è indiscutibilmente Chiara Ferragni, ma il suo successo non nasce dal nulla. Nel 2009 creò il blog The Blonde Salad, che grazie ad un lavoro professionale è riuscito in poco tempo ad affermarsi nel mondo della moda. A questo si sono aggiunte partecipazioni ad eventi importanti e l’investimento in linee di moda. Dietro il successo di Chiara Ferragni c’è quindi molto lavoro, tenacia e preparazione nel web marketing. Per diventare Influencer che guadagno molti soldi occorre prima di tutto una conoscenza di base, e poi molta fortuna, anche perché, come in tutti i settori, sono pochi quelli che raggiungono livelli altissimi.

 

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo